Soluzione fisiologica: tanto da sapere per un farmaco forse scontato

Soluzione Fisiologica: un farmaco per niente scontato

Tanto da sapere prima di somministrarla!

Per poter spiegare che cos’è la “soluzione fisiologica” dobbiamo ricorrere a definizioni quali  “soluzione sterile ricca di sodio cloruro” e  “soluzione isotonica con il sangue”. Ma tali definizioni non sono del tutto esatte.

La soluzione fisiologica è un medicinale ad uso endovenoso o topico costituito da  acqua per preparazioni iniettabili, ovvero acqua sterile,  e da sodio cloruro. Il suo pH varia tra i 4,5 e i 7,0.

Essa è disponibile in commercio in percentuali diverse, tra cui:

  • Soluzione fisiologica al 0,9%: costituita da 9 gr di  sodio cloruro per 1000 ml di acqua per preparazioni iniettabili con  mEq/1: (Na+) 154  e (Cl-) 154.
  • Data tale composizione si ottiene la soluzione al 0,9% con una osmolarità di circa 300 mOsm/L, leggermente superiore a quella sanguinea, per questo motivo non è del tutto corretto  definirla “isotonica al sangue”.  
  • Soluzioni fisiologiche al 3%: costituita da 30 gr di  sodio cloruro per 1000 ml di acqua per preparazioni iniettabili con  mEq/1: (Na+) 513  e (Cl-) 513 con una osmolarità di circa 1026 mOsm/L.
  • Soluzioni fisiologiche al 5%: costituita da 50 gr di  sodio cloruro per 1000 ml di acqua per preparazioni iniettabili con  mEq/1: (Na+) 856  e (Cl-) 856 con una osmolarità di circa 1712 mOsm/L.

Non esiste una dose consigliata, in quanto essa varia in base all’età, peso, condizioni cliniche, quadro elettrolitico e al deficit calcolato di sodio.
In base a tali fattori varia anche la velocità di infusione.

Il deficit teorico di sodio può essere calcolato in base alla seguente formula:

DEFICIT (mEq)=(140- concentrazione plasmatica di sodio) x volume dei liquidi corporei.

Effetti indesiderati possibili sono:

  • risposte febbrili
  • infezioni dal punto di inserzione
  • trombosi venose
  • flebiti

Controindicato in caso di pazienti con ipernatriemia o pletore idrosalino

Somministrare con cautela in caso di:

  • ipertensione
  • insufficienza cardiaca
  • edema periferico
  • edema polmonare
  • funzionalità renale ridotta
  • ritenzione di sodio

Il medicinale può usato per la diluizione di altri farmaci, attenzione però perché possono avvenire delle interazioni, prima di comporre la miscela controllare pertanto le proprietà chimico-fisiche del soluto.  

Avvertenze generali:

Per poter conservare in condizioni ottimali la soluzione fisiologica non sono presenti delle indicazioni precise.

Non usarla oltre la data di scadenza.

La soluzione fisiologica è disponibile in vari formati, tra i più possiamo citare la confezione da 100ml, 250ml, 500 ml o 1000ml.

Pin It
Dott.ssa Lorisa Katra
Author: Dott.ssa Lorisa KatraEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Infermiera, web-writer, vive e lavora in Toscana.
Altri servizi dell'Autore


Stampa   Email