Operatori Socio Sanitari

Gli oss possono per legge fare le medicazioni semplici?

L'OSS può fare piccole medicazioni?

Operatori Socio Sanitari parte attiva nelle medicazioni di piccola entità?

Nell'era del Team multidisciplinare, così come ricordavo in un mio servizio pubblicato su un altro portale, ci ritroviamo ancora a discutere l'importanza della figura dell'Operatore Socio Sanitario nei reparti ospedalieri e soprattutto nelle Residenze per Anziani e nelle Case Protette.

Gestire la disfagia: non basta dare la purea di frutta!

OSS: come gestire la disfagia?

Operatori Socio Sanitari parte attiva per la sicurezza del paziente

Per disfagia si intende la difficoltà alla deglutizione, nel passaggio di cibi solidi o liquidi dalla cavità orale allo stomaco, che rendeni casi impossibile attuare una corretta alimentazione che sia al tempo stesso autonoma e/o sicura.

OSS: bagno assistito paziente fragile.

OSS: bagno assistito al paziente fragile.

Come comportarsi di fronte ai diversi tipi di inabilità?

L’assistenza che devono dare gli Operatori Socio Sanitari (OSS) è varia a seconda del caso preso in questione, naturalmente. Ci sono assistiti che necessitano di un particolare tipo di supporto, altri che invece non anelano che a stare da soli e ad essere aiutati il meno possibile. Di base, è bene permettere al disabile o all’anziano di cominciare e finire le operazioni da solo, subentrando solo se strettamente necessario. Lo spazio vuol dire molto.

Oss, vietate preparazione e somministrazione terapia: si rischia la galera!

Oss, vietata somministrazione terapia: si rischia la galera. Pene anche per l'Infermiere.

Ora questo articolo diventa un caso nazionale, nelle case di riposo gli OSS insorgono. Le inchieste di AssoCareNews.it

Cosa succede all’Operatore Socio Sanitario se prepara e somministra la terapia farmacologica ai Pazienti di una qualsivoglia struttura di cura? Fa abuso della Professione Infermieristica e Medica e si pone nelle ore dell’art. 348 del Codice Penale, rischiando da 1 a 5 anni di reclusione ed una ammenda fino a 75.000 euro. Nessuna assicurazione copre l’abuso di professione e gli OSS che preparano e somministrato terapia non si possono giustificare asserendo che è stato l’Infermiere o il Coordinatore Infermieristico ad ordinare loro una prestazione assistenziale non sancita del Profilo Professionale dell’Operatore Socio Sanitario, ovvero l’Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2001. Nelle case di riposo è mi tripudio di proteste e gli OSS stanno chiedendo a più riprese di essere tutelati.

Sicuri di eseguire l'igiene del cavo orale correttamente?

OSS: sai come eseguire l'igiene del cavo orale?

Ecco come fare una corretta azione di igiene.

L'igiene del cavo orale è una manovra quotidiana eseguita dall'Operatore Socio Sanitario, diffusa largamente in tutti i contesti assistenziali. Questa procedura ha come obiettivo l'assicurare l'igiene del paziente prevenendo infezioni, micosi, carie e alitosi ma anche la preservazione dell'integrità della mucosa ed il favorimento dell'interazione sociale.

Sottocategorie

Questo spazio è dedicato da AssoCareNews.it ai Concorsi e Avvisi Pubblici per Operatori Socio Sanitari (OSS) e ad offere di lavoro nel privato relative ala stessa categoria.

Vi consigliamo il seguente Manuale di preparazione ottenibile gratuitamente iscrivendosi ad AssoCareInformazione.it.

In più vi consigliamo di iscrivervi al gruppo concorsi pubblici di AssoCareNews.it fu Facebook.

Spazio riservato agli annunci di lavoro per Operatori Socio Sanitari nell'ambito privato in Italia e all'estero.

Questo spazio è dedicato dal quotidiano sanitario nazionale AssoCareNews.it ai Corsi di formazione d base e post-base per Operatori Socio Sanitari (OSS), Responsabili Attività Assistenziali (RAA) e Operatori Socio Sanitari con formazione Complementare o Specialistica (OSSS).

Seguiteci anche sul nostro Gruppo Facebook: LINK.

Quotidiano Sanitario Nazionale

Segnala una notizia!

Cercaci su Facebook, su Linkedin o su Instagram!