Infermiere accoltella ex-amante: sospeso dall'OPI, ora rischia radiazione Albo.

Infermiere accoltella ex-amante: sospeso dall'OPI, ora rischia radiazione Albo.

L'Ordine degli Infermieri di Salerno a testa bassa contro il 63enne, reo di aver voluto uccidere l'ex-amante.

Un professionista sanitario si è reso colpevole di un folle gesto contro l'ex-amante: l'ha accoltellata per gelosia e per soldi. Sul caso interviene il presidente degli Infermieri di Salerno e membro del Comitato Centrale della FNOPI, Cosimo Cicia, che stigmatizza il tentativo di omicidio come "un gesto orribile". Il sinistro è accaduto alcuni giorni fa, oggi arriva la sospensione per Giuseppe Ingenito, Infermiere iscritto all'OPI salernitana. Ad incastrarlo le testimonianze della donna e di un video postato su Facebook.

Gli eventi di cronaca ci riportano al giorno di Pasquetta, quando Ingenito ha accoltellato la sua ex-amante Emilia D. di 38 anni. AL momento l'uomo resta in carcere perché "socialmente pericoloso". Questa la motivazione che ha spinto il gip Maria Zambrano ad accogliere la richiesta del pm Roberto Penna ed a lasciare in cella il 63enne. 
 
Uno dei momenti antecedenti l'accoltellamento. Il filmato è stato postato su Facebook.
Uno dei momenti antecedenti l'accoltellamento. Il filmato è stato postato su Facebook.
 
"L’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Salerno non può non manifestare tutta la sua esecrazione per il gesto del proprio iscritto tanto grave quanto ingiustificabile e, oltre a quello immediato della sospensione quale atto dovuto, adotterà ogni ulteriore provvedimento di natura disciplinare proporzionato ad un così efferato crimine" - spiega il presidente Cosimo Cicia. E ciò anche alla luce di quanto prevede il nuovo Codice Deontologico dell'Infermiere, appena presentato dalla FNOPI.
 
"Non può esercitare la professione infermieristica chi, lasciandosi preda di sentimenti di gelosia fino a perdere la propria lucidità, viola l'intrinseca natura e la finalità della stessa professione che liberamente ha scelto di svolgere. - aggiunge Cicia - E’ innegabile che il gesto di uno solo possa ledere l’immagine di una intera categoria , tra le professioni sanitarie più vicine ai cittadini nel processo di offerta e di garanzia di salute: sotto questo aspetto è compito precipuo del Presidente dell’Ordine porre in essere tutto quanto nei suoi poteri per tutelarne il decoro e la dignità che mai dovranno, né potranno essere scalfiti da siffatti insensati gesti criminali che offendono prima di ogni cosa l’umanità. Il Presidente OPI Salerno e componente del comitato centrale della Federazione Nazionale Ordini delle Professioni Infermieristiche".
 
Quindi dopo la sospensione potrebbe arrivare la radiazione, soprattutto dopo che i giudici avranno stabilito se è stato lui o altri l'autore del folle gesto. La carriera di questo Infermiere alla soglia della pensione si chiude nel più brutale dei modi.
Pin It
Redazione
Author: RedazioneWebsite: http://www.assocarenews.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
La redazione del quotidiano sanitario nazionale è formata da Infermieri, Infermieri Pediatrici, Oss e Professionisti della Salute e della Formazione.
Altri servizi dell'Autore


Stampa   Email