Prelievi del sangue: stiamo infettando i pazienti?

Infermieri attenti: prelievo di sangue contagia i pazienti!

Studio scientifico rivela l'impensabile

Infermieri attenti: pazienti si infettano durante il prelievo di sangue. E' questa l'incredibile scoperta fatta da una gigantesca revisione letteraria. Come avviene? Ha dell'incredibile!

In particolare infatti il contagio avviene lontano dalla sede d'insersione dell'ago.

Uno studio scientifico presentato al Congresso Europeo di Microbiologia Clinica e Malattia Infettive ha dimostrato come l'utilizzo di lacci emostatici aumenti vertiginosamente il rischio di contrarre infezioni. Questo perchè proprio i lacci stessi sono colonizzati!

Nádia Osório, relatrice dello studio condotto dal Polytechnic Institute di Coimbra, in Portogallo, ha esposto i risultati della revisione. Oltre 1500 tubicini di lattice esaminati alla ricerca di contaminazione.

Ed i risultati si sono fatti apprezzare: Stafilococchi, Escherichia coli, Klebsiella spp., Pseudomonas spp., Acinetobacter baumannii, Stenotrophomonas maltophilia. Tutti agenti patogeni ben noti a chi vive la corsia, tutti potenzialmente molto virulenti.

Lo studio ha evidenziato come il livello di contaminazione batterica abbia raggiunto il 70% dei lacci esaminati.

"Questi dati ribadiscono il rischio inerente il loro utilizzo per la qualità delle cure e la sicurezza del paziente, rischio legato alla potenziale diffusione di microrganismi tra pazienti su cui viene usato lo stesso laccio" ha spiegato Osório alla stampa.

Infermieri siete avvisati! Occorre cambiare laccio molto spesso!

Pin It
Redazione
Author: RedazioneWebsite: http://www.assocarenews.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
La redazione del quotidiano sanitario nazionale è formata da Infermieri, Infermieri Pediatrici, Oss e Professionisti della Salute e della Formazione.
Altri servizi dell'Autore


Stampa   Email