Addio a Fabio: Infermiere che lavorava come OSS.

Addio a Fabio: Infermiere che lavorava come OSS.

Lo piangono i colleghi l'Unità Spinale del Careggi di Firenze e la segreteria FIALS, che si dicono vicini a moglie e figlio neonato.

Era un Infermiere iscritto all'OPI di Firenze-Pistoia, ma ora non c'è più, stroncato da un male improvviso che lo ha portato lontano per sempre dagli affetti di parenti, amici e pazienti. Si tratta di Fabio Maggiorelli, ucciso da un probabile ictus emorragico a soli 51 anni. Nella sua vita professionale ha preferito fare l'Operatore Socio Sanitario, ma in realtà si è laureato in Infermieristica e stava frequentando la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche.

OSS presso Azienda Ostedaliero-Universitaria "Careggi" di Firenze e più precisamente presso l'Unità Spinale, è deceduto per un malore non preventivatile lasciando la moglie e un bambino nato da appena un mese fa.
 
Amava sempre ricordare che "in fondo, potrei fare l’infermiere, ma perderei il dono più bello: quello di ascoltare e toccare con le mie mani il malato e rendersi conto che nessun farmaco è più forte dello stesso operatore. È un lavoro semplicemente 'diverso', che però adoro!".
 
La FIALS di Firenze si stringe attorno alla famiglia per il dolore improvviso e augura al buon Fabio un buon viaggio verso nuove "terre" in cui continuerà ad occuparsi di anime che saranno male.
Pin It
Redazione
Author: RedazioneWebsite: http://www.assocarenews.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
La redazione del quotidiano sanitario nazionale è formata da Infermieri, Infermieri Pediatrici, Oss e Professionisti della Salute e della Formazione.
Altri servizi dell'Autore


Stampa   Email