9 Infermiere incinte in contemporanea in USA. In Italia reparti a rischio paralisi.

9 Infermiere incinte in contemporanea in USA. In Italia reparti a rischio paralisi.

Gioa in America, paura nel nostro Paese.

In America la notizia è stata presa con entusiasmo, in Italia un po' meno, perché 9 Infermiere incinte, con lo stato di carenza organica nel Sistema Sanitario Nazionale, significherebbe paralizzare o chiudere interi reparti. Un piccolo baby boom riguarderà a breve il Maine Medical Center di Portland, negli Usa. Lo riferisce l'agenzia di stampa Ansa. Sono infatti ben nove le infermiere del reparto di maternità incinte nello stesso momento. Per tutte, il termine della gravidanza è previsto tra aprile e luglio. A raccontare la storia online la Cnn.

Anche l'ospedale si è congratulato con le infermiere sui social network, rispondendo anche alle preoccupazioni di alcune persone riguardo il fatto che ci sia abbastanza personale in estate e spiegando di avere un piano per garantire l'operatività della struttura. Le infermiere evidenziano a Wmtw, affiliata della Cnn, di essersi sostenute a vicenda fin dall'inizio e sottolineano che continueranno a farlo fino a quando non partoriranno tutte.

"È davvero bello venire a lavorare e vedere altre persone che sono in gravidanza - rileva Amanda Spear, una di loro - osservare le loro pance che crescono e parlare di questa esperienza che stiamo vivendo insieme".

"Quando ciascuna di noi ha svelato di essere incinta - aggiunge Erin Grenier, un'altra infermiera coinvolta - penso che sia stato ogni volta un annuncio più felice, e siamo tutte lì le una per le altre".

Cosa accadrebbe oggi in Italia se ben 9 Infermiere di un reparto si mettessero in maternità? La paralisi può completa, perché sostituire 9 persone in contemporanea significherebbe reperire personale che attualmente non è reperibile. Quello in servizio attualmente nel SSN, tra ruolo e determinati, non riescono neppure a "tappare i buchi" momentanei. 9 malattie prima e poi 9 maternità dopo, con tutto il periodo post-partum e l'allattamento, darebbe origini a vere e proprie catastrofi organizzative.

Qualche tempo fa è successo un caso simile in Campania, dove 5 Infermiere erano contemporaneamente in maternità. Il Coordinatore Infermieristico ha dovuto fare i salti mortali per riorganizzare i turni e non arrecare stress al personale in servizio. E' stato difficile e i sindacati si sono battuti contro questa scelta, pur consapevoli che la Regione e l'Azienda non erano in grado di assumere personale.

Auguri alle future neo-mamme e meno male che sono nate in America!

Pin It
Redazione
Author: RedazioneWebsite: http://www.assocarenews.itEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
La redazione del quotidiano sanitario nazionale è formata da Infermieri, Infermieri Pediatrici, Oss e Professionisti della Salute e della Formazione.
Altri servizi dell'Autore


Stampa   Email